(fotografata a Nerville-Monte Schiara-Veneto)

Adenostyles glabra (Miller) DC
CAVOLACCIO VERDE

Asteraceae. Pianta erbacea, perenne che pu raggiungere un'altezza di 60 cm.
Foglie basali: le foglie alla base del fusto sono grandi, intere e reniformi (a forma di rene o cuoriformi) di consistenza grassetta; il margine fogliare dentato in modo ottuso (i dentelli sono abbastanza uguali fra di loro). Le foglie sono glabre su entrambe le facce (solo su quella inferiore i nervi sono appena pubescenti). Dimensione delle foglie alla base : larghezza 12 14 cm, lunghezza 10 11 cm.
Le foglie cauline lungo il fusto sono disposte in modo alterno con dimensioni via via pi piccole; sono picciolate e prive di orecchiette amplessicauli (quelle superiori). Dimensioni delle foglie cauline inferiori : larghezza 10 14 cm, lunghezza 6 8 cm.
L'infiorescenza formata da densi corimbi portati da peduncoli pelosi. I capolini (molto numerosi) sono composti normalmente da 3 4 fiori raccolti e sostenuti da un involucro cilindrico circondato da squame lineari lanceolate di colore violetto e glabre. Il ricettacolo (la parte che raccoglie e sostiene i singoli fiori) nudo, ossia senza peli e pagliuzze. I fiori inoltre sono molto pi lunghi del rispettivo involucro. Dimensioni dell'involucro : lunghezza 4 -5 mm, larghezza 1 2 mm.
I fiori sono tutti del tipo tubuloso (il tipo ligulato, i fiori del raggio, presente nella maggioranza delle Asteraceae, qui assente), sono inoltre ermafroditi, tetra-ciclici (calice corolla androceo gineceo), pentameri e attinomorfi. Lunghezza del fiore : 7 8 mm. Calice: i sepali del calice sono ridotti ad una coroncina di squame. Corolla: la corolla di forma cilindrica e lungamente svasata nella parte terminale; colorata di roseo violetto e termina con 5 denti (o lobi). Dimensione dei lobi : 2,5 - 3,2 mm. Androceo: gli stami sono 5 con filamenti liberi; le antere, arrotondate alla base, sono saldate fra di loro e formano un manicotto circondante lo stilo. Gineceo: l'ovario infero e uniloculare formato da 2 carpelli; lo stilo unico, ghiandoloso e cilindrico con uno stimma terminale profondamente bifido. Fioritura : da giugno ad agosto.
I frutti sono degli acheni striati di 3 mm sormontati da un pappo di peli denticolati. I peli del pappo sono disposti in diversi ranghi sono inoltre lunghi e ricoprono quasi completamente la corolla del fiore
Luoghi ombrosi e umidi; comunque possibile trovarla solo al nord e sulle Alpi in ambienti caratteristici come i megaforbieti alpini o boschi di faggio ed abete rosso; una specie calciofila quindi possibile trovarla anche sui pendii franosi, sfasciumi e ghiaioni dai 300 ai 2100 m s.l.m..
Europa montagnosa meridionale. Il tipo corologico Orof. S-Europ. (specie montane dell'Europa meridionale distribuite dalla zona Iberica a quella Balcanica ed eventualmente nel Caucaso e nell'Anatolia). Diffusione in Italia (al nord) considerata pianta comune; sugli Appennini rara.
Il nome specifico si riferisce alla mancanza di peluria sulle foglie (soprattutto sulla pagina superiore). Dai francesi questa pianta viene chiamata: Adnostyle des Alpes oppure Adnostyle glabre; dai tedeschi: Grner Alpendost oppure Kahler Alpendost.

va adonis annua
torna ad A
torna all'indice