(fotografato a Campo di Venza -Monti Aurunci-Lazio)
Alyssum alyssoides (L.) L.
ALISSO NANO

Brassicaceae. Pianta annuale alta 5 -20 cm., grigio-verde biancastra, tomentosa con peli a stella, generalmente ramosa alla base e fusto eretto o ascendente, foglie del caule spatolate,uninervie, acute all'apice, erette, picciolate ed aderenti al fusto, tomentose su entrambe le pagine. Infiorescenza a racemo allungato con fiori a 4 petali minuscoli disposti a croce di un colore giallo pallido, poi biancastri lunghi di 2-4 mm. e calici persistenti fino alla maturità.Fiorisce marzo-agosto
Frutti siliquette tomentose, coperte di peli a stella, a forma di disco con stilo e peduncoli patenti più o meno lunghi come le silique.
Prati aridi, suoli e pendici sassose, terreni aridi calcarei e soleggiati, da 0 a 1200 m in tutto il territorio nel piano mediterraneo e submediterraneo,raramente nel piano montano e subalpino.
Il nome del genere deriva dal greco "a" (= senza) e "lyssa" (= rabbia), che toglie la rabbia, poichè si credeva che questo genere di piante avessero la proprietà di far guarire dalla rabbia, mentre nel nome specifico alyssoides, il suffisso "-oides" sta ad indicare che la pianta è simile all'Alyssum
va ad Alyssum diffusum
torna ad A
torna all'indice