(fotografata sul Monte Canin-Alpi Carniche-Friuli Venezia Giulia)
Armeria alpina Willd
Spillone alpino

Plumbaginacea. Robusta pianta perenne, con foglie disposte a rosetta. Fusto alto 5-20 cm, eretto, glabro, afillo. Foglie della rosetta graminiformi, 1-3 nervie, glabre, ottuse, lunghe fino a 8 cm.
Fiori disposti in capolini globosi, cinti di brattee brunastre, membranacee.
Petali 5, concresciuti alla base, di colore rosa vivo a cremisino.
La pianta dell'armeria alpina forma un compatto cuscino verde cupo, costituito da un cespo di foglie lineari larghe appena due o tre millimetri, disposte in modo un po' arruffato; da questo cuscino si alzano gli steli che sorreggono l'infiorescenza, che possono essere alti da dieci a venti centimetri e si presentano perfettamente lisci e privi di fogliame.
L'infiorescenza ha la forma di una mezza sfera ed č costituita da un insieme compatto di fiorellini a cinque petali di color rosa vivo che talvolta puņ raggiungere un delicato viola-lilla.
L'infiorescenza ha, per solito, il diametro di due o tre centimetri e - nell'insieme - richiama proprio la forma degli spilloni che le signore usavano infilare nei cappelli sia a scopo decorativo sia per impedire al vento di far cadere il copricapo. I fiori dell'armeria alpina cominciano a sbocciare in piena estate, verso l'inizio di luglio e si rinnovano sino all'autunno.
Nei luoghi meglio esposti, e ad altitudini non superiori ai 1800 metri, la fioritura continua sino a fine ottobre.
1400-3100 m. Terreni pietrosi e sabbiosi, poveri di calcio; prati magri, xerogramineti, terrenio silicei con una decisa preferenza per i rocciati situati fra i 2000 e 2700 metri d'altezza, in buon sole e possibilmente al riparo dal vento.
Pirenei, Alpi, Carpazi orientali. Pianta dell'Europa centro meridionale.
il nome dell'armeria deriva dalle parole celtiche ar, vicino, e mor, mare a indicare l'habitat preferito da alcune specie, come l'Armeria maritima .
va ad armeria canescens
torna ad A
torna all'indice