(fotografato nel Gargano-Puglia)
Asphodelus ramosus L.
ASFODELO MEDITERRANEO

Xanthorrhoeaceae. Pianta eretta perenne, di 50-100 cm, munita di un apparato radicale rizomatoso, costituito da numerosi piccoli tuberi irregolari fusiformi e di un robusto fusto centrale cilindrico,privo di foglie, dal quale si diramano molte ramificazioni laterali nella metą superiore. Le foglie,tutte basali, partono dal rizoma ipogeo,larghe 2-4 cm e lunghe fino a 70 cm, sono nastriformi, intere, coriacee, totalmente glabre a sezione triangolare appiattita, leggermente carenate, . I fiori numerosi sono distribuiti su di una infiorescenza piramidale racemosa, con un peduncolo di 5-7 mm, situati all'ascella di brattee pił o meno arrossate, lunghe quanto il peduncolo. Le corolle bianche con una stria rossastra centrale sono formate da 6 tepali liberi e carnosi. Gli stami, provvisti di filamenti bianchi di 10-15 mm con antere aranciate, superano i tepali . Fiorisce marzo-maggio
Cresce dal mare alla montagna fino a 1200 m su incolti,garighe, pascoli aridi, terreni sassosi
va ad Asphodelus tenuifolius
torna ad A
torna all'indice