(fotografata a Cima Lobbia-Monti Lessini-Veneto)
Astrantia major L.

ATRANZIA MAGGIORE

Apiaceae. Pianta erbacea, perenne, eretta, alta fino a 1 metro, glabra e dai piccolissimi fiori a forma di ombrella
Il nome del genere (astrantia) deriva dal latino "aster" che significa stella, in riferimento all'involucro con le brattee aperte a forma di stella.Fiorisce da giugno a settembre.
Pianta montana ed alpina dell'Europa meridionale (Pirenei, Carpazi e Balcani), ma presente anche nel Caucaso fino in Anatolia. In Italia č comune sulle Alpi nei prati grassi montani o margini dei boschi o presso i rivi; generalmente su calcare. Meno frequente sugli Appennini centro-meridionali. 600 a 2300 m s.l.m.
Il nome della specie (major) serve per distinguere l'altra specie (minor) di dimensioni pių piccole e per la diversa forma dei lobi del calice dei fiori (acuminati in major e ottusi e brevi in minor).
Esistono studi sull'effetto antimicotico delle saponine contenute in Astrantia major, con qualche indicazione positiva rispetto all'efficacia.
va ad astrantia pauciflora
torna ad A
torna all'indice