(fotografata al Monte Pellecchia-Monti Lucretili-Lazio)
Atocion armeria (L.) Raf.

SILENE A MAZZETTI

Caryophyllaceae. Pianta annua o bienne, alta 15 - 60 cm , dall'aspetto glabro, glauco pruinoso, viscido nella parte superiore. Fusto eretto e ramificato in alto. Foglie lanceolate - ovali abbraccianti, le inferiori più strette e spatolate. Numerosi fiori riuniti in infiorescenze corimbose con dicotomia terminale; petali rosa porporino , obovati, interi o smarginati; calice inbutiforme a 10 nervature. Fiorisce maggio giugno.
Incolti aridi o sassosi, specialmente se a suolo siliceo e ben esposto al sole. Da 0 a 1200 m .
Il nome del genere deriva dal prefisso greco “a-” privativo e "tokos" parto (divenuto "atocium" in latino): antifecondativo. L'epiteto della specie è riferito, probabilmente, al celtico"armor"= "presso il mare" anche se in realtà vegeta fino alla media montagna
va ad Atractylis gummifera
torna ad A
torna all'indice