(fotografata ai Monti Lepini-Lazio)


(fotografata sul Monte Pellecchia- Monti Lucretili-Lazio)
Campanula persicifolia L.
CAMPANULA A FOGLIE STRETTE


Campanulaceae.Pianta erbacea perenne, a rizoma strisciante, con fusto semplice, slanciato, glabro, striato, alto 50-100 cm.
Foglie alterne, rigide, a margine ruvido per dentini bianchi puntiformi, simili a quelle del pesco, da cui il nome specifico; le basali picciolate, oblungo-lanceolate, le superiori sessili e pił strette.
Fiori grandi azzurro-tenue, in racemi finali allungati. Calice a cinque sepali stretti, lanceolati, stesi o riflessi, disposti a stella. Corolla gamopetala, tanto larga quanto lunga, a cinque lobi triangolari.Stami cinque, saldati alla base della corolla;stilo bianco molto vistoso, barbato e tripartito. Fiorisce a maggio-giugno. Frutto a capsula, sormontato dai resti del calice.
Pianta molto ornamentale per il portamento elegante e la bellezza dei fiori. Abbastanza comune su terreni, per lo pił vulcanici, ricchi di humus e ombreggiati, cresce lungo le siepi, i sentieri del bosco e nei cespugli freschi.
Le parti aeree della pianta, per le varie sostanze resinose contenute, sono usate negli infusi destinati a curare le infiammazioni di bocca e gola.
va a campanula pyramidalis
torna a C
torna all'indice