(fotografata alla Valle di Tebe- Monte Velino - Abruzzo)


(fotografata sul Monte Cengio - Veneto)
Carlina vulgaris L.
CARLINA COMUNE


Asteraceae. Pianta rigida eretta, alta 10-60 cm, con un fusto fiorifero ramificato.
Le foglie sono amplessicauli e lobate, i margini dei lobi hanno molti aculei fragili.
Fiori da due e cinque capolini riuniti in racemi; ogni capolino ha due anelli di brattee.
Le brattee esterne sono lanceolate e cotonose, con una sfumatura verde purpurea e una punta rigida pungente; le brattee interne sono strette di color giallo paglierino e solitamente allargate all'infuori. Fiorisce da luglio a settembre.
Prati poveri assolati, boschi aperti, specie calcifila. Montagne dell'Europa centrale e meridionale meno che in Sardegna.

Specie simile Carlina biebersteinii Bernh. ex Hornem. che ha fusto semplice e capolino solitario, foglie con spine deboli e pagina inferiore solo sparsamente pubescente.

va a Carthamus lanatus
torna a C
torna all'indice