(nella foto Cenchrus incertus fotografato a Marina di Petacciato - Molise)
Cenchrus incertus M.A. Curtis
NAPPOLA DELLE SPIAGGE

Poaceae. Originaria del Nord America, naturalizzata ed invasiva in Italia. Presenta 20-30 spine a base largamente appiattito-conica, Ŕ praticamente privo di setole spiniformi.

Cenchrus longispinus (Hack.) Fernald
Pianta alta 10-50cm, con radice fascicolata, con culmo prostrato-ascendente, ramoso, glabrescente, foglie lineari, con guaine compresse e lamina convoluta larga 4-6 mm, le superiori rigonfio-spatiformi, ligula di peli, infiorescenza con spiga di involucri globosi su denti alterni della rachide; fiori a spighette appaiate circondate da un involucro (brattee) con reste a maturitÓ indurite in aculei spinosi (30 - 50 spine a base debolmente allargata e subcilindrica ), setole spiniformi abbondanti e vistose ; glume diseguali; frutto a cariosside ovoide appiattita lateralmente con involucro persistente.Fiorisce luglio settembre.
Specie comune nelle dune arretrate e negli incolti sabbiosi, presso i litorali.
Il nome deriva, forse, da "cenchros" diamante arabico grosso come un grano di miglio citato da Plinio, longispinus: da "longus" lungo e "spina"spina: con lunghe spine
va a centaurea ambigua
torna a C
torna all'indice