(fotografata a Ciampino - Lazio)
Chamaeris foetidissima (L.) Medik.
GIGLIO DEI MORTI

Iridacee.Altezza 30-80 cm. Pianta eretta che cresce da rizoma. Le lunghe foglie rigide, lucide, sono sempreverdi e portate in rametti piatti, hanno numerose nervature parallele.
Il frutto una capsula verde che tende a bruno e che, a maturazione si fende in tre parti. I semi rosso brillante rimangono attaccati a lungo nella capsula aperta.
Il fiore porporino ha le parti disposte a tre a tre come iris Pseudacorus. Lo stilo diviso in tra grandi lobi piatti, giallastri e simili a tepali. Fiorisce da maggio a luglio.
Pianta di siepi e cespuglieti spontanea nell'Italia mediterranea.
Il nome deriva dall'odore emanato dalle foglie quando vengono spezzate o stropicciate , simile a quello della carne, giustificando cos il nome anglosassone della pianta "roast beef plant".
va a Chamaeiris graminea
torna a C
torna all'indice