(fotografato a Valle D'Arano -Abruzzo)
Cirsium arvense (L.) Scop.
CARDO NANO


Asteracea. Pianta erbacea perenne, policefala; fusto eretto, solcato longitudinalmente, pubescente, spesso rossastro, ramoso nella parte superiore, alto ca. 80-150 cm. Le foglie basali in rosetta, indivise, quelle del caule generalmente non decorrenti sul fusto, pi¨ o meno glabre sopra, tomentose sotto, sovente glabre anche sotto, da sinuato-dentate a pennatifide, terminanti con acute spine (variabilitÓ fogliare molto elevata). Infiorescenza in capolini piccoli solitari, o in pannocchia corimbosa, di ca. 10-20 mm di diametro, con involucro piriforme, spesso rossastro, formato da numerose brattee spinose ed appressate rivolte all'esterno. Fiori tubulosi da porporino a lillacino cupo, quasi filiformi. Fiorisce: maggio - settembre.
Argini dei fiumi e dei canali, luoghi erbosi incolti, dalla pianura alla regione montana sino a 1750 metri, arrecando danni notevoli per l'azoto che consuma e lo spazio che occupa.
va a Cirsium carniolicum
torna a C
torna all'indice