(fotografato al Monte Gennaro-Monti Lucretili-Lazio)


(fotografato a Valle Leona- Monte Velino- Abuzzo)

Colchicum alpinum Lam. ed DC


Colchicaceae.Perenne con bulbo- tubero di forma ovoide dal quale si sviluppano al termine della fioritura le foglie(solitamente due), semierette, lineari, lanceolate, I fiori a forma di calice in genere solitari hanno un perigonio formato da un tubo di 10 12 cm con tepali lanceolato ellittici rosei e stami ed antere di colore giallo (Colchiucum cupanii Guss più piccolo, ha invece antere color porporino). Si aprono in autunno, quando la pianta manca di foglie. Fiorisce da agosto ad ottobre.
Prati aridi dal piano a 1800 m.
E' una celebre pianta medicinale da cui si estrae la colchichina, alcaloide velenoso che, in dosi molto modeste, è un ottimo diuretico.
dal greco "Kolchis, idos" Colchide, antica regione del mar Nero corrispondente dell’odierna Georgia russa, dove la pianta era abbondante secondo Dioscoride.
va a colchicum autumnale
torna a C
torna all'indice