(fotografato alla Riseva delo Zingaro - Sicilia)
Coleostephus myconis (L.) Cass. ex Rchb. f.
MARGHERITA GIALLA

Asteraceae. Pianta erbacea annua alta fino a 50 cm (100), pu essere glabra o lanuginosa. Fusto eretto e ramificato. Foglie alterne, le inferiori picciolate e di forma ovale-spatolata con margine crenato o seghettato, lunghe 2-5 cm; le superiori oblunghe e pi o meno amplessicauli; le pi alte lineari. Capolini solitari larghi circa 2-3 cm , terminali; assenza di scaglie nel ricettacolo; involucro con scaglie in 2-3 serie, di colore bruno e di forma oblunga con margine membranoso; fiori ligulati gialli o bianchi con venature di giallo alla base e tubolosi.La corolla, inizialmente, all'antesi si presenta allungata da un solo lato per la met inferiore del tubo corollino. Il frutto un achenio, munito di pappo, cilindrico sormontato da una corona con 8-10 costole di canali resiniferi.Fiorisca aprile-luglio.
Campi coltivati, incolti, radure con preferenza in terreni silicei da 0 a 800 m . Specie con areale limitato alle coste mediterranee, (area dell'Olivo).
Il nome del genere incerto, forse dal nome greco del papavero (Mkon) oppure da due parole greche che significano "fungo" o "muco". Secondo il Fournier. il nome della specie invece derivato da quello dell'isola greca "Myconos".
Scheda tratta dal sito http://www.actaplantarum.org
va a Conium maculatum
torna a C
torna all'indice