(fotografato al Monte Pellecchia-Monti Lucretili- Lazio)
Convolvulus arvensis L.
VILUCCHIO COMUNE

Convolvulaceae.Pianta erbacea perenne con rizoma legnoso, diviso in rami aprentisi a ventaglio. Fusto esile, in genere prostrato-diffuso, a base legnosa, rivestito di peli argentei patenti, molto ramificato, lungo 25-50 cm. Foglie alterne spiralate, pelose; le radicali spatolate a largo picciolo, ondulate al bordo, le superiori lanceolate, quasi lineari, canalucolate, ottuse.
Fiori larghi e vistosi, solitari alla fine di un lungo peduncolo ascellare. Calice breve, irsuto, a cinque denti triangolari. Corolla grande, gamopetala-imbutiforme molto svasata di un rosa pi o meno intenso, con cinque strie viola scuro in corrispondenza delle pieghe. Gli stami sono cinque; lo stilo diviso in due stimmi allungati. Fiorisce a luglio.
Il frutto una capsula globosa, pelosa in alto, con quattro semi.
Pianta comune diffusa in tutta Italia, caratteristica dei prati aridi, petrosi, spesso tra i cespugli della macchia mediterranea, ama i terreni calcarei
va a convolvulus cantabrica
torna a C
torna all'indice