(fotografato a Ugento-Puglia)

Echinophora spinosa L.
FINOCCHIO SPINOSO


Apiaceae. Pianta erbacea perenne, alta sino a 60-70 cm., tipica dell’ambiente marino, la cui parte aerea muore d’inverno, semisucculenta, provvista di un rizoma grosso e lungo fino ad 1 m, serpeggiante nella sabbia. I fusti eretti, robusti, scanalati, molto ramificati, pubescenti, sono di color verde grigiastro. Le foglie si presentano rade e rigide, profondamente divise, a lobi trigoni, carenati sotto, solcati sopra, terminanti all’apice con una spina rigida pungente, per resistere all’ambiente ostile. L’infiorescenza è riunita ad ombrella, a 4 /8-10 raggi, alla sommità del fusto, con fiori ermafroditi, bianchi piccolissimi, di rado screziati di roseo, avvolta da un involucro di brattee lanceolate - spinose e rigide. Il fiore, con ovario infero, è formato 5 petali liberi . Fiorisce giugno-settembre
Il nome deriva dal greco "echinos" = "spina, riccio" e "phoro/a" = suffisso che significa "che porta"
va a Echinops ritro
va a E
torna all'indice