(fotografato a Monte Dragone - Monti Aurunci - Lazio)

(fotografato alla RIserva dello Zingaro - Sicilia)
Elaeoselinum asclepium (L.) Bertol.

Apiaceaea. Pianta con radice lignificata, fusto glabro con riflessi giallastri e diverse ombrelle a 8-25 raggi sparse sull'apice dei rami; le foglie erbacee sono lunghe fino a 50 cm ed hanno contorno triangolare-acuminato, con lamina 3- o 5-pennata; i fiori hanno piccoli petali gialli, stami pił lunghi dei petali; i frutti sono acheni doppi, ognuno dei quali con quattro ali longitudinali membranose: due dorsali sporgenti circa 1 mm, due laterali circa 3 mm.
Suoli rupestri e pietrosi, in ambiente arido.
Il nome deriva dal greco: elaion = olio e selinun = specie di apio (sedano) ed Asklepion = Esculapio, dio della medicina, per le sue proprietą medicinali.
va ad Eleocharis palustris
va a E
torna all'indice