(fotografata a Bosco di Sant'Antonio- Cansano- Abruzzo)
Epipactis purpurata Sm.
ELLEBORINE VIOLACEA

Orchidaceae. Pianta alta 20- 70 cm, foglie a disposizione spiralata lungo il fusto, intere a forma lanceolata o strettamente ovale e con apice acuto; sessili, amplessicauli e carenate centralmente. Diverse evidenti nervature percorrono longitudinalmente le foglie. Quelle superiori sono progressivamente pių ristrette, mentre quelle mediane sono lunghe quanto l'internodo corrispondente. Le foglie sono colorate di grigio-verde con sfumature violette.L'infiorescenza č un racemo terminale piuttosto denso con numerosi fiori penduli (o inclinati, o orizzontali) e pedicellati; la disposizione č leggermente unilaterale. Alla base del pedicello sono presenti delle brattee erbacee a forma lanceolata (quelle inferiori a volte sono pių lunghe dei fiori stessi). Queste brattee sono di tipo fogliaceo e quelle pių basse sono molto simili alle foglie superiori e sono pių lunghe dei fiori, mentre quelle superiori sono progressivamente pių piccole; tutte sono pendule come i fiori. I fiori sono resupinati, ruotati sottosopra tramite torsione del pedicello.
Boschi di faggete, castagneti, carpineti, betuleti, leccete e querceti. Il substrato preferito č calcareo o calcareo/siliceo con pH basico e bassi valori nutrizionali del terreno che deve essere mediamente umido, dai 500 fino ai 1000 m s.l.m..
va ad equisetum arvense
va ad E
torna all'indice