(fotografata al Monte Erdigheta-Monti Lepini-Lazio)
Euphorbia characias L.
EUFORBIA CESPUGLIOSA

Euphorbiaceae. Pianta di 40-120 cm, suffruticosa, cespugliosa, leggermente carnosa, glauca, con fusti eretti, robusti, legnosi, nudi e coperti dicicatrici alla base .
Foglie piuttosto coriacee, hanno la lamina lineare o lanceolata, lunga 4-9 cm, spatolata all'apice e revoluta al margine. Le foglie inferiori sono generalmente riflesse verso il basso, quelle mediane patenti e quelle superiori erette.
Le infiorescenze sono delle ombrelle a 20-22 raggi, spesso bifidi. Ogni ciazio circondato da brattee concresciute a formare un piattello concavo e arrotondato, composto da un involucro con ghiandole generalmente bicornute, di colore giallastro o rosso scuro.Fiorisce da gennaio ad aprile
Luoghi rocciosi, arbusteti, macchie dal piano a 1000 m di altitudine. Specie mediterranea, comune soprattutto nelle regioni centro meridionali e nelle isole.
Contiene un lattice bianco, leggermente caustico, e velenoso.
va ad euphorbia cyparissias
va a E
torna all'indice