(fotografata a Monte Pellecchia-Monti Lucretili- Lazio)
Filipendula vulgaris Moench


Rosaceae.Pianta eretta alta 30-80 cm, con foglie basali lunghe sino a 40 cm, settate o con doppia dentatura grossolana. Fiori in infiorescenze fitte, con molti fiori di colore bianco giallastro con profumo dolciastro. Fiorisce da giugno ad agosto.
Prati secchi,aree sassose, negli arbusteti termofili, bordi di boschi, sui pendii ben esposti suoli calcarei; 0÷1.500 m s.l.m.
Il nome Filipendula significa pendere da un filo, si riferisce ai tubercoli amari che si sviluppano ad una certa distanza dalla base della pianta su una radice allungata.
Nel secolo XVI al tempo dei Tudor una dama inglese, in attesa della visita della regina Elisabetta, avrebbe ricoperto i pavimenti della sua casa con la filipendula tagliata di fresco per mascherare i cattivi odori.
La Filipendula ha due profumi distinti: quello dei fiori pił delicato e quello penetrante emanato dalle foglie; il primo simboleggia il corteggiamento e il secondo il matrimonio.
va a foeniculum vulgare
torna a F
torna all'indice