(fotografato al Monte Pellecchia- Monti Lucretili- Lazio)


(fotografat1 al Monte Salerio - Monti Lepini - Lazio)
Galanthus nivalis L.
BUCANEVE


Amaryllidaceae. Pianta di 10-20 cm, foglie 2 radicali, erbacee, carnose, larghe 5-8 mm, di colore blu-verde, scapo fiorale con 1 solo fiore pendulo; i 3 segmenti esterni del perianzio sono di colore bianco puro, i 3 segmenti interni sono emarginati e con una macchia verde all'apice.Fiorisce da febbraio a marzo.
Il frutto una capsula carnosa, ovale.
Boschi umidi, boschi misti decidui e umidi, lungo i ruscelli, locale; comunemente coltivata a volte naturalizzata.
Europa meridionale, principalmente, naturalizzata nel nord, assente in Sardegna. PROTETTA.
Le macchie verdi dei petali interni sono dei piccoli serbatoi di linfa e di profumi, odorano pi intensamente delle altre parti del fiore e giocano un ruolo importante nell'orientamento degli insetti impollinatori.
Il nome generico "ghalantus" deriva dalle due parole greche che significano "latte" e "fiore". Amarylliis il nome di un genere che ricorda la ninfa cantata dal poeta latino Virgilio.
Contiene galantamina, farmaco che sembra che rallenti il deterioramento cognitivo nei malati di Alzheimer.
va a galeopsis angustifolia
torna a G
torna all'indice