(fotografata a Monte Cucco- Umbria)
Genista tinctoria L.
GINESTRELLA

Fabacee. Fusto epigeo legnoso alla base, alto sino a 50 cm, molto ramificato a rami semplici erbacei ascendenti, angolosi e pelosi Foglie semplici, sessili, lanceolate sparsamente pelose, lucide superiormente, maggiori degli internodi e avvolgenti il fusto Fiore con 5 petali gialli, il superiore ripiegato in alto e glabro (vessillo).Fiorisce maggio agosto
Boschi da 0 a 1800 m. Pianta preferibilmente acidofila, presente sia nei prati aridi steppici, nei prati e pascoli mesofili e in quelli umidi e acidofili, sia nei margini erbacei meso-termofili dei boschi, e nelle pinete, gineprai e boschi submediterranei come querceti, castagneti e carpineti.
Il termine celtico "gen" indica un piccolo cespuglio, l'epiteto specifico indica le proprietÓ tintorie della specie.
va a gennaria diphylla
torna a G
torna all'indice