(fotografato a Capo Comino - Sardegna-
substrato: palude sabbiosa)

Juncus effusus L.
GIUNCO

Juncaceae.Pianta alta 30-150 cm con foglie rigide ed erette simili ai fusti che formano fitti ciuffi. Guaine fogliari di colore rossastro opaco o bruno scuro.
L'infiorescenza, ampia molto ramificata con grappoli sciolti, ricca di fiori con i tepali verde-oliva, è prodotta da un lato del fusto, a una certa distanza dalla sommità. Fiorisce da maggio a settembre.
Vive nei luoghi umidi, margine di stagni e acquitrini, dal litorale alla media montagna.
Comune in tutta Italia
Il nome Juncus derica dal verbo latino Jungere,cioè legare, e rispecchia l'uso che si faceva di questa pianta, per secoli usata per la fabbricazione di ceste e legacci; prima dell'avvento dei tappeti, veniva sparpagliata sui pavimenti di pietra delle case per fornire protezione dal freddo.I fusti lucidi di questa pianta sono pieni di una sostanza schiumosa e bianca che veniva usata per lo stoppino delle candele.
va a Klasea nudicaulis
torna a I J
torna all'indice