(fotografato a Lokve-Croazia)
Lamium galeobdolon (L.) L.
Falsa ortica gialla

Lamiaceae. Pianta erbacea perenne,con fusti semplice ed eretti, leggermente pelosa. Le foglie sono di forma ovale,dentate e picciolate e acuminate all'apice,di colore verde con sfumature argentee.L'infiorescenza viene portata in diversi verticilli ascellari lungo il fusto. I fiori sono ermafroditi di colore giallo.Ha radice rizomatosa strisciante. Luoghi umidi,prati,incolti.Originaria dell'Europa e del Caucaso.
Questa pianta contiene , mucillagini, tannino, saponine,sali di potassio,oli eterei. La medicina popolare utilizza questa pianta per trattare ferite,per attenuare gli spasmi muscolari,per facilitare l'espulsione delle secrezioni bronchiali,per rafforzare l'organismo.
Termine che discenderebbe da un vocabolo greco ”laimos” il cui significato è “fauci – gola”. Ma potrebbe discendere anche da altre parole greche: ”lamos” (= larga cavità), oppure dal nome di una regina libica ”Làmia”. In quest'ultimo caso il collegamento esiste in quanto le mamme greche, per far star buoni i loro bambini, descrivevano questa regina come un mostro capace di ingoiarli (come del resto fa il fiore di questa pianta quando un bombo entra nel tubo corollino in cerca del nettare). Il colore dell'infiorescenza ha invece determinato uno dei nomi comuni ”Falsa ortica gialla”.
va a Lamium garganicum
torna a L
torna all'indice