(fotografato al Monte Pellecchia-Monti Lucretili-Lazio)
Linum strictum L.
LINO MINORE
Linaceae. Pianta erbacea annuale, con radice sottile, alta 10-60 cm, a fusti eretti ramosi, rigidi e glabri. Foglie alterne, lineari-lanceolate, larghe 1-3 mm e lunghe 7-12 mm., uninervie, scabre, finemente denticolate sul bordo, senza ghiandole nettarifere alla base. Fiori su peduncoli rigidi, più corti del calice o quasi nulli, ermafroditi, attinomorfi, con 5 sepali e 5 petali liberi, facilmente caduchi; 5 stami e 5 stili, ovario supero; sepali di 4-6 mm, dentellati e con ciglia ghiandolari sul bordo; petali lunghi 6-12 mm. di colore giallo chiaro; capsula globosa, più breve del calice.Fiorisce aprile-giugno.
Macchie, garighe tra 0 e 800 metri, preferibilmente su suoli calcarei.Specie con areale limitato alle coste mediterranee (Steno-Medit. - area dell'Olivo).
Linum strictum L. subsp. strictum ha fiori in fascetti compatti e densi formanti nell'assieme una sorta di corimbo.
Linum strictum L. subsp. spicatum (Pers.) Nyman ha fiori disposti lungo gran parte del fusto e formanti nell'assieme un racemo allungato. Si tratta però di caratteri sfumanti l'uno nell'altro.
va a Linum trigynum
torna a L
torna all'indice