(fotografata a San Vito Lo Capo - Sicilia)
Medicago littoralis Loisel.
ERBA MEDICA LITORALE


Fabacee. Pianta erbacea annuale, con fusti glauchi, cilindrici, striati, prostrati ed ascendenti lunghi 5-30 cm, ramificati dalla base ed a volte colorati di porpora. Foglie trifogliate come tutte le piante dello stesso genere, portate da un peduncolo grande almeno quanto la foglia corrispondente, con foglioline con lamina molto variabile da oblanceolate, obovate, obtriangolari ed anche a volte obcordate, ma sempre col lembo troncato o retuso e acutamente dentellato verso l'apice. Stipole lanceolate, laciniate, inciso-dentate. Infiorescenze a racemo più lunghe delle foglie, con 1-6 fiori, portati da peduncoli più lunghi del picciolo della foglia adiacente. Calice con tubo pubescente a volte di color porpora, con denti più o meno simili, lunghi all’incirca quanto il tubo. Corolla gialla, papilionacea, con la carena (formata dai due petali inferiori) più piccola del vessillo (petalo superiore), ma più lunga delle ali (petali laterali). Il frutto del diametro è un legume indeiscente formato da un solo carpello (camara) cilindrico, più o meno spinuloso, liscio o con tubercoli, glauco e con 3-7 spire appressate e semi reniformi e ragnatelosi. Fiorisce marzo - maggio.
Dune e spiagge litoranee o lagunari e negli incolti su ghiaia e minuti detriti.
va a Medicago marina
torna a M
torna all'indice