(fotografata a Monte Serra Comune-Monti Ernici-Lazio
substrato: faggeta calcarea)

Monotropa hypophegea Wallr.
IPOPITIDE GLABRA

Ericaceae. Pianta perenne, parassita, alta 15-25 cm, di colore giallastro in quanto priva di clorofilla.
Rizoma carnoso, intricato, odoroso. Fusto scanalato, semplice, alla fioritura con apice incurvato, alla fruttificazione eretto.
Foglie ridotte a squame ovate, le superiori distanziate. Inflorescenza pauciflora, con generalmente fino a 6 fiori tetrameri e penduli. Brattee lineari e dentellate. Sepali glabri. Petali giallastri di 8-10 mm, saccati alla base, totalmente glabri. Capsula sferica, glabra, con stilo persistente. Antesi: da Giugno ad Agosto
Boschi, soprattutto faggete, su suoli umidi e ombrosi dai 500 m fino ai 1600 m. Distribuzione in Italia: presente nelle regioni dell'arco alpino con un areale disgiunto in Abruzzo. Circumbor. - Zone fredde e temperato-fredde dell'Europa, Asia e Nordamerica. Geofita parassita (=Pianta perenne che vive a spese di altre piante, prelevandone la linfa con organi specifici.)
Il termine generico dal greco "mnos" = solo, unico e "trpo" = voltare, girare, in riferimento alla disposizione dei fiori, tutti rivolti verso lo stesso lato. Il termine specifico sempre dal greco "hypo" = sotto e "phgs" = faggio indica l'habitat preferito della pianta.
Scheda realizzata da Gianluca Nicoletta tratta dal sito http://www.actaplantarum

va a Moraea sisyrinchium
torna a M
torna all'indice