(fotografata a Rocca di Botte-Monti Simbruini-Abruzzo
substrato: prato calcareo)

Ophrys holosericea (Burm. f.) Greuter
OFRIDE CALABRONE


Orchidaceae. Erbacea con fusti eretti alti 15-30 cm.
Labello grande, senza sperone, vellutato, molto simile all'addome di un calabrone. Spighe pauciflore, inforescenza rada composta da 3-10 fiori.Brattee molto pił lunghe dell'ovario. Foglie verde-grigiastro molto chiaro vagamente argenteo, quelle basali ovato oblunghe con l'apice ottuso, quelle superiori sono acuminate. Sepali ottusi di colore variabile dal rosa pił o meno intenso al bianco o bianco verdastro spesso muniti di una venatura centrale pił scura.Petali lunghi meno della metą dei sepali,triangolari o pił raramente oblungo- lanceolati, cordati e dilatati alla base e con apice ottuso di colore molto variabile: bruno, giallastro o bianco ma soprattutto rosa in tutte le sfumature, esterni patenti, bianchi o rossicci. Labello ampio, intero, vellutato, convesso al centro, tanto lungo quanto largo, con una piccola appendice apicale rivolta all'insł, di colore rosso-porpora-bruno, con dei segni gialli variabili.Fiorisce da maggio a giugno.
Prati poco umidi, terreni profondi,calcarei o limosi, ricchi di humus, cresce in luoghi caldi (da 0 a 1200 m). PIANTA RARA
va a Ophrys holosericea subsp.apulica
torna a O
torna all'indice