(fotografata alla Riserva dello Zingaro - Sicilia)
Ophrys lunulata Parl.

Orchidaceae.Geofita bulbosa di 30-40 cm. di altezza.Foglie oblungo-lanceolate, inguainano parzialmente il fusto.Infiorescenza lassa che raggruppa da 4 a 14 fiori con sepali laterali lanceolati, di colore variabile dal rosa voletto al bianco rosato, con nervatura centrale verde e petali più brevi e stretti solitamente di colore roseo. Labello allungato, trilobato e ricoperto da una peluria vellutata, tranne che nel margine del lobo centrale che è verde e glabro. La macula al centro del labello è lucida a forma di mezzaluna (da cui deriva l'epiteto specifico lunulata), da grigio-bluastra a rossastra; l'apicolo è grande, triangolare, di colore giallo-verdastro. Il ginostemio è perpendicolare al labello, con apice largo e acuto; la cavità stigmatica è relativamente stretta, con due pseudocchi prominenti, neri e lucenti.Fiorisce in marzo-aprile.
Cresce in ambienti di macchia rada, gariga e prateria mediterranea, fino ad una altitudine di 1300 m; predilige suoli calcarei asciutti e luminosi., Endemica della Sicilia .
va a Ophrys lutea
torna a O
torna all'indice