(fotografata nei dintorni di Sassari
foto di Filippo detto Finieddu)

Ophrys sphecodes praecox Corrias

Orchidaceae. Pianta erbacea alta da 15 a 40 cm.Le foglie basali sono più o meno lanceolate (da lineari a ovate). Quelle cauline sono progressivamente più ridotte a portamento amplessicaule e simili a brattee. Sulla pagina fogliare sono presenti delle nervature parallele disposte longitudinalmente (foglie di tipo parallelinervie). Il colore delle foglie è verde brillante.
Infiorescenza lassa, con fiori di dimensioni variabili; sepali da ovato-lineari a triangolari, di norma biancastri, raramente sfumati di rosa, con nervatura centrale verde; petali lineari od ovato-lanceolati, ottusi, glabri, con margini ondulati, di colore bianco-crema o bianco-giallastri. Labello di forma variabile, intero con gibbosità nulle o trilobo con evidenti gibbosità laterali, di colore bruno-rossastro, con margini contornati da una fitta pelosità; disegno a forma di H, grigio o bluastro lucente, contornato di bianco; apicolo piccolo solitamente presente.Fiorisce da febbraio ad aprile.
Prati magri, garighe, sempre su substrato calcareo, fino a 800 metri di altitudine.Endemismo Sardo-Corso.
va a Ophrys tenthredinifera
torna a O
torna all'indice