(fotografato sull'Appiantica-Roma-Lazio)

Origanum vulgare L.
ORIGANO


Lamiaceae. Erbacea perenne alta 20-50 cm con odore più o meno intensamente aromatico. Dalle radici rizomatose si sviluppano i fusti eretti, oppure ascendenti, pubescenti, arrossati e molto ramificati.
Le foglie, opposte, brevemene picciolate, lunghe 2,5-4 cm, hanno la lamina ovato-lanceolata, dentellata al margine e spesso glaucescente sulla pagina inferiore.
I fiori riuniti in densi glomeruli, sono accompagnati da brattee violacee e formano infiorescenze corimbose che sbocciano alla sommità dei steli. Il calice, lungo 2-3 mm, è tubuloso campanulato con denti ovato-lanceolati e fauce pelosa.La corolla lunga 5-6 mm violacea o rosata ha il labbro superiore smarginato e quelli inferiore trilobato. Fiorisce da giugno a settembre.
Luoghi assolati e aridi, rupi, boscaglie rade, dal piano a 1300 m. Specie tipica dell'Europa e dell'Asia centroccidentale il Italia è presente in quasi tutta la penisola.

va a orlaya grandiflora
torna a O
torna all'indice