(fotografato al Gran Sasso-Abruzzo)
Orobanche alba Stephan ex Willd.
SUCCIAMIELE DEL SERPILLO

Orobanchaceae.Pianta alta 1- 4 dmeretta e semplice (non ramosa), angolosa e densamente pubescente; cilindrica e regolare. Gli scapi terminali sono sempre fioriferi; foglie ridotte a squame spiralate delle forme lanceolate larghezza 3 6 mm; lunghezza 12 14 mm. Infiorescenze a forma di spiga o racemo pi o meno denso, interrotte e con i fiori distanziati; l'apice tronco. Le brattee dell'infiorescenza sono del tipo lesiniforme. Dimensione delle brattee: larghezza 4 mm; lunghezza 10 15 mm (fino a 25 mm); corolla, di tipo personato, simpetala consiste in un tubo cilindrico terminante in un lembo bilabiato; dei due labbri quello inferiore, cigliato, trilobato con lobo centrale maggiore di quelli laterali, mentre quello superiore quasi intero (non si distinguono i due lobi) e un po' retuso. La superficie della corolla ricoperta da peli ghiandolari scuri. colorata di biancastro alla base e rosso purpureo chiaro verso l'apice. Dimensione della corolla: 16 19 mm.Fiorisce aprile luglio
Parassita delle "labiate" del genere Thymus (famiglia Lamiaceae), soprattutto della specie Thymus serpyllum.
Praterie rase e prati e pascoli dal piano collinare a quello subalpino. Il substrato preferito sia calcareo che siliceo con pH neutro.

va a orobanche crenata
torna a O
torna all'indice