(fotografata sul Monte Pasubio-Veneto)
Paederota bonarota (L.) L.

Plantaginaceae. Pianta perenne, erbacea, pendente dalle fessure delle rocce, fusti semplici ed eretti, lignificati alla base. Altezza 515 cm.Foglie opposte, subsessili, di forma ovale-rotonda ottusa, pelose, coriacee di colore verde lucente con margine dentato, 4- 9 grossi denti per lato.Fiori con corolla blu-violacea imbutiforme e bilabiata. Fiorisce giugno - agosto
Fessure delle rocce, 1.300-2.600 m s.l.m. Endemica alpica presente lungo tutta la catena alpina.
Il nome del genere deriva dal greco "paideros" una sorta di acanto citata da Dioscoride, ma anche in Plinio una sorta di opale, una pietra dura di color azzurro, probabilmente con riferimento al colore dei fiori. Il nome specifico dedicato a Bonarota senatore fiorentino, protettore di Pier Antonio Micheli ( Firenze 1679-1737) botanico e micologo
va a paederota lutea
torna a P
torna all'indice