(fotografato al Massiccio del Brenta - Trentino Alto Adige
foto di Angelo Gagliardi)

Petasites paradoxus (Retz.) Baumg
FARFARACCIO NIVEO

Asteraceae.
Sembra che sia stato Dioscoride Pedanio (Anazarbe in Cilicia, 40 circa – 90 circa), medico, botanico e farmacista greco antico che esercitò a Roma ai tempi dell'imperatore Nerone, a nominare per primo queste piante col nome di Petasites riferendosi alle grandi foglie simili al petàsos un cappello a grandi falde usato dai viaggiatori del suo tempo.
Il nome specifico (paradoxus) significa “paradossale”, “insolito” ; probabilmente si riferisce a qualche caratteristica che ai primi botanici sembrava particolare e insolita per questa pianta.
va a petrocallis pyrenaica
torna a P
torna all'indice