(fotografata al Lago Albano-Lazio)
Phytolacca americana L.
FITOLACCA

Phytolaccaceae. Pianta erbacea perenne con profondo fittone. Il fusto grosso, a base lignificata, fistoloso, solcato, liscio, arrossato, alto 1-3 m.
I rami sono di un bel porpora vivace e si dividono in maniera dicotomica.
Foglie grandi, alterne, con breve picciolo, ovato-allungate, ad apice acuto, molli, verde-scuro-lucente e in autunno porporine. Fiori peduncolati, in racemi semplici, terminali nella porzione alta a opposti alle foglie in basso. Perianzio sepaloide a cinque divisioni ovali, bianche o rosate.
Gli stami sono dieci, inseriti in un ovario carnoso discoidale. Fiorisce a fine luglio.
L'infruttescenza un vistoso grappolo rosso, con bacche nere lucenti, striate in corrispondenza dei semi.
La fitolacca, originaria dell'America tropicale, sui nostri colli si trova in luoghi degradati, umidi, con terreno ricco di sostanze nutritive. In particolar modo cresce sui ruderi, presso gli abitati, lungo i fossi e le siepi e si mescola ai rovi, al luppolo, alla vitalba e al sambuco.
va a picnomon acarna
torna a P
torna all'indice