(fotografata al Monte Pellecchia-Monti Lucretili-Lazio)
Pulmonaria officinalis L.
Boraginacee.Alta 10-30 cm, pianta fittamente pelosa che emette, da un rizoma ramificato, oltre che fusti fioriferi eretti, con foglie dal picciolo breve o sessile, anche rosette basali di grandi foglie estive con lunghi piccioli.
I fiori hanno corti peduncoli, sono di due tipi, uno con lo stimma più alto della antere e l'altro con le antere più alte dello stimma, i sepali sono saldati in un tubo con 5 punte trinagolari, la corolla è tubulosa nella parte inferiore e imbutiforme in quella superiore con 5 punte da smussate a rotonde. Fiorisce all'inizio della primavera, da marzo a maggio, nei boschi e campi coltivati, nei prati collinosi e montani dell'italia settentrionale, naturalizzata in tutta Italia su suoli aridi e disturbati.
Le macchie biancastre nelle foglie danno a queste un aspetto che sembra un polmone, da ciò il nome; i medici medievali, seguendo la "dottrina dei segni" la usavano nella cura delle malattie polmonari.
va a pulsatilla alpina
torna a P
torna all'indice