(Satureja montana subsp. montana fotografata a Monte Altino-Monti Aurunci-Lazio)


(Satureja montana subsp.Variegata (Host) P.W. Ball
fotografata al giardino botanico della Carsiana-Trieste-Friuli Venezia Giulia)

Satureja montana L.
SANTOREGGIA MONTANA


Labiatae. Pianta suffruticosa,cespugliosa, alta 20-50 cm, con un caratteristico odore fortemente aromatico.
I fusti eretti o ascendenti, semplici o ramificati, sono pubescenti e legnosi alla base.
Le foglie opposte, sessili(=prive di picciolo), sono di colore verde lucente, punteggiato-glandulose e hanno lamina lineare-lanceolata, cigliata al margine.
Le infiorescenze sono dei verticillastri quali unilaterali di 2-4 fiori accompagnati da brattee lanceolato-acuminate. Corolla di colore biancastro o rosato, gli stami emergono dalla corolla. Fiorisce da luglio a settembre.
Luoghi aridi e assolati, preferibilmente su suoli sassori e calcarei, dal piano fino a 1300 m di altitudine.
Caratteristica delle zone montante dell'Europa centromeridionale, in Italia č presente in quasi tutta la penisola, assente nelle zone settentrionali e nelle isole.
Il nome del genere deriva dal latino "satura=ciotola di legumi" probabilmente insaporiti con questa pianta.

Satureja montana subsp. variegata (Host) P.W. Ball ha il calice pių piccolo (2,5-4mm) e campanulato con i denti superiori ripiegati verso l'alto, e fiori in verticillastri lassi, con peduncoli e pedicelli almeno in parte pių lunghi di 5 mm.

va a satureja thymbra
torna a S
torna all'indice