saxifraga longifolia
fotografata sui Pirenei -Francia

Saxifraga florulenta

Saxifragaceae. Esclusiva delle Alpi marittime, vive in luoghi inaccessibili. Per la sua rarità, la peculiarità dei suoi fiori, l'esiguità dell'area in cui è confinata, è una delle piante italiane più interessanti. Vive esclusivamente su roccia silicea, prediligendo le fessure delle rupi strapiombanti esposte soprattutto a settentrione. Le piccole quantità di acqua e di sostanze nutritive che si accumulano in tali fenditure sono sufficienti al suo sviluppo.
Cresce tra i 2000 e 2800 metri di altitudine, ma è stata osservata fin sotto la vetta dell'Argentera, a 3200 metri di altitudine.
Ha foglie numerose, (fino a 850) riunite in una rosetta circolare appressata alla roccia, coriacee, allungate, oblanceolate, lucide, munite nella porzione prossimale di lunghe ciglia, che nella porzione distale contribuiscono a formare un margine membranaceo irregolarmente ondulato,terminanti in un mucrone all'apice.
L'infiorescenza ha forma di cono allungato perpendicolare, alto da 8 a 45 cm. Il fusto fiorifero, generalmente unico, si sviluppa dal centro della rosetta; è robusto, ricoperto di ghiandole, munito di brattee simili alle foglie nella forma, ma munite anch'esse di peli ghiandolosi e tendenti al colore roseo.
I fiori sono numerosi (fino a 200) e sono inseriti ciascuno su un proprio peduncolo nella parte alta dell'infiorescenza, mentre nella porzione inferiore della stessa, da un solo peduncolo possono avere origine fino a 3 fiori.
La pianta muore dopo la fioritura.

Specie molto simile è la saxifraga longifolia dei Pirenei e della Spagna Orientale:
"Planta poco frecuente, salvo en los Pirineos donde resulta abundante, de porte robusto, inconfundible, que aparece en fisuras de paredes de roquedos calizos de difícil acceso del Pirineo, sierras de Beceite y sierras del norte de Alicante, donde en la Sierra de Aitana es puntualmente abundante en algunos lugares.
También se presenta en el Atlas marroquí.
Durante la mayor parte del ciclo vital es una roseta de hojas rígidas de cuyo centro sale al comienzo del verano un tallo robusto que irradia varios cientos de flores a su alrededor".

va a saxifraga granulata
torna a S
torna all'indice