(fotografata a Furros-Lanaitto-Sardegna)
Scandix pecten-veneris L.
SPILLETTONE, PETTINE DI VENERE

Apiaceae. Alta 10-45 cm. con fusti eretti, con scanalature longitudinali e corti peli sparsi.
Le foglie, molto divise, hanno il contorno triangolare. La infiorescenza di solito ha due rami ed č pių piccola di quella di Myrrhis odorata. Ciascun fiore produce un becco assai lungo, spesso fino a 5 cm e questo ammasso di lunghi esili becchi che si innalzano costituisce una caratteristica cosė evidente che ha dato origine ai nomi popolari di "spillone" e "pettine di Venere". Fiorisce da febbraio a luglio.
Il frutto č scanalato con un becco molto lungo e due corti stili all'apice.
Si trova ovunque in Italia nei terreni disturbati. Era una pianta infestante, adesso sta diventando rara.
Scandix deriva probabilmente da greco shazo "pungo", in riferimento al becco appuntito .
va a scilla autumnalis
torna a S
torna all'indice