(fotografata a Noce del Vico-Esperia- Monti Aurunci-Lazio
substrato:pietraia calcarea)


(fotografata a Monte Gennaro- Monti Lucretili-Lazio)
Scrophularia canina L.


Scrophulariaceae.Erbacea perenne alta 30-80 cm, con caratteristico odore sgradevole e fusti eretti, glauchi, leggermente angolosi. Foglie picciolate, lunghe 5-15 cm, hanno la lamina a contorno grossolanamente triangolare, da profondamente incisa a pennatosetta.
Le infiorescenze sono delle cime allungate che portano 5- 15 fiori, che sbocciano all'ascella delle foglie. Il calice campanulato con 5 lacinie arrotondate.La corolla bruno violacea ha il labbro superiore lungo un terzo del tubo.
Il frutto una capsula ovoide. Fiorisce da aprile a settembre.
Luoghi sassosi e aridi, pietraie, dal piano a 1500 m. Caratteristica del bacino mediterraneo, in Italia comune in tutto il territorio.
va a scrophularia heterophylla
torna a S
torna all'indice