(fotografata a Ostia Antica- Lazio)


(fotografata a Valle di Sciro-Monti Aurunci- Lazio)
Sherardia arvensis L.
TOCCAMANO

Rubiaceae. Pianta cespugliosa alta 5-40 cm, con molti fusti prostrati, le strette foglie ovali sono in verticilli di quattro sulla parte inferiore del gusto, di cinque o di sei sulla parte superiore; fusto quadrangolare pu˛ avere sugli spigoli corti aculei ricurvi; i margini e la pagine inferiore della foglie hanno aculei rivolti all'esterno; fori dalla corolla viola pallido, quadripartita, all'apice di un tubo molto lungo; fiori sessili si raggruppano alla sommitÓ del fusto; fiorisce da aprile a settembre. Prati e campi su tutto il territorio nazionale.
In passato il colore rosso estratto dalle sottili e colorate radici era usato per la tintura dei tessuti. Il nome deriva dai fratelli James e William Sherard, orticultori e collezionisti di piante rare, vissuti in Inghilterra tra la fine del Seicento e la metÓ del Settecento.

va a Sideritis italica
torna a S
torna all'indice