(fotografata al Lago Albano - Lazio)


(fotografata a Luserna- Altopiano di Asiago- Veneto)


(fotografata al Lago di Nemi - Lazio)
Silene dioica (L.) Clairv.


Caryophyllaceae. La pianta ha getti non fioriferi e fusti fioriferi eretti. Altezza 30-90 cm. Le foglie inferiori hanno lunghi piccioli alati. Il fiore femminile ha cinque stili ma manca di stami. I petali appaiono profondamente divisi e hanno un anello interno di bianche linguette. I sepali sono uniti in un tubo peloso e vischioso. La capsula matura è lunga circa quanto i sepali, con un'apertura frangiata. Fiorisce da maggio ad agosto.
Di solito si trova nei terreni ricchi di azoto, ai margini dei boschi o delle siepi e nei prati falciabili.
Sileno, ebbro demone dei boschi nella mitologia greca, ha dato il suo nome a questa pianta. La seconda parte del nome scientifico, significa "due case" e si riferisce al fatto che ciascuna pianta di Silene dioica ha fiori di un sesso soltanto. I fiori maschili hanno solo stami e un piccolo ovario non funzionante, cosicchè i frutti sono prodotti solamente dalle piante con fiori femminili.
va a Silene echinosperma
torna a S
torna all'indice