(fotografata a Monte Culumeo-Umbria)
Stachys officinalis (L.) Trevis.
ERBA BETONICA

Lamiaceae. Pianta perenne, eretta, pelosa e dai delicati fiori colorati di rosa profumati di citrato.
Prati poveri, boschi radi (boschi montani di latifoglie). Preferisce il suolo acido-siliceo. » assente nella pianura Padana e nelle isole. Altitudine: dal piano fino a 1800 m s.l.m..
ll nome del genere Stachys deriva dal greco (= spiga). Significato dovuto ovviamente dalla disposizione dell'infiorescenza lungo il fusto. I nomi comuni (Betonica e Vettonica) potrebbero derivare (secondo Plinio) dalla tribý dei Vettoni (di origine Iberica). Nel Medioevo, e prima ancora in Egitto, si attribuivano alla nostra pianta poteri magici e si usava per curare qualunque male. La pianta ha originato nel tempo diversi modi di dire; nel Veneto, ad esempio si usa la frase "conosciuti come la betonica" per indicare qualcosa che Ť sulla bocca di tutti. Oppure il proverbio "utile come l'erba betonica" per indicare qualcosa impiegabile per parecchi usi.
va a Stachys recta
torna a S
torna all'indice