(fotografata all'isola di Cres-Croazia)
Stipa eriocaulis = Stipa pennata L. subsp. austriaca (Beck) Martinovsky & Skalicky
LINO DELLE FATE

Poaceae. Erbacea perenne cespitosa 40-80 cm,radice fascicolata, fusto ipogeo assente, culmo eretto, rigido, alla base avvolto da fibre biancastre, villoso inferiormente ai nodi; Foglie lineari a lamina sottile larga meno di 1 mm, conduplicata, rigida, ligula ciliata, costole quadrate pelose ai lati; Infiorescenza a pannocchia lineare, pauciflora, sormontata dalle reste delle spighette di 15-30 cm; rami inferiori semi-verticillati a 3-4
Fiori: spighette uniflore ermafrodite, lemmi densamente pelosi, con resta apicale lunga 20-28 cm, piumosa per peli pennati, flessuosa e colorata in bianco-niveo; glume subeguali aristate Frutto: cariosside. Fiorisce maggio - giugno Prati magri nelle Prealpi, nel Carso triestino e goriziano, alcune stazioni alle foci del Tagliamento. Specie calciofila, diffusa nelle rupi, greti aridi, ghiaie, prati aridi steppici. da 0-800
Appartiene al gruppo più ampio di S. pennata, gruppo polimorfo di sottospecie difficilmente riconoscibili a livello di pelosità delle foglie e dei lemmi; S. pennata s.s. e S. eriocaulis subsp. eriocaulis sono presenti in Regione Friuli Venezia Giulia solo nella zona del Carso. S. eriocaulis subsp. eriocaulis è la stirpe più diffusa in Regione. Sono specie tuttavia divenute non molto comuni a causa della raccolta indiscriminata delle pannocchie appariscenti.

va a Suaeda maritima
torna a S
torna all'indice