(fotografato in Piemonte
foto di Marina Zerbato)

Thlaspi rotundifolium (L.) Gaudin
ERBA STORNA A FOGLIE ROTONDE


Brassicaceae. Pianta che forma ciuffi radi ed è alta al massimo 10 cm.con robusta radice e fusti striscianti aderenti al terreno. Foglie del fusto lucide a margine intero, a forma di orecchio senza picciolo, quelle basali sono, invece, ovali con piccoli denti L’infiorescenza a corimbo porta molti fiori rosa-violetto profumati di miele larghi 1 cm, e petali striati con una gradazione più scura. Fiorisce luglio - agosto
Tipica pianta consolidatrice dei detriti mobili e dei macereti dà il nome alla associazione vegetale di quelle specie che riescono a compiere il loro ciclo vitale su questi terreni quanto mai instabili. Preferisce substrati calcarei ed è presente a quote comprese tra 1600 e 2800 m. .
Il termine generico deriva dal greco thalein = "comprimere", con allusione alle forme discoidali appiattite del frutto di queste piante molto più evidente del fiore stesso. Il termine specifico deriva dal latino folia rotunda verosimilmente per la forma delle foglie.
va a thlaspi stylosum
torna a T
torna all'indice